Focaccia di Recco fatta in casa

Focacce

Vieni a trovarmi al nuovo sito www.ilcuoreinpentola.it

La ricetta di oggi, la focaccia di Recco fatta in casa, è una vera e propria “chicca”!

Sì, perché è talmente buona che una volta che l’hai provata non te la scordi più!
Il problema è che non puoi andare in Liguria ogni volta che te viene voglia!!!🙂

Per chi non la conoscesse, la focaccia di Recco è una focaccia molto particolare, sottilissima e croccantissima, farcita con della crescenza… devo aggiungere altro?😉

I segreti della focaccia di Recco sono diversi: l’impasto che deve essere molto elastico, la stesura dell’impasto (in quanto la sfoglia deve essere sottilissima), la teglia di rame ed un forno potentissimo!
Da quanto vi ho appena detto potete capire perché quando il mio fidanzato si è messo in testa che dovevamo provare a farla a casa ero molto titubante…

Durante il nostro ultimo week-end in Liguria abbiamo comprato le mitiche teglie in rame, abbiamo assaporato un bel po’ di focaccia di Recco per rinfrescarci la memoria😉 e domenica scorsa l’abbiamo fatta… DECISAMENTE BUONA, al di sopra di ogni aspettativa!
Che soddisfazione!🙂

Ho deciso di inserirla oggi perché la focaccia di Recco potrebbe essere un’ottima idea per pasquetta! Vi assicuro che farete un figurone!

Ingredienti per 2 focacce – teglia di 32 cm di diametro

1 kg di farina Manitoba
400 ml di acqua
150 ml di olio

800 gr di crescenza

Preparazione

Per preparare l’impasto io mi avvalgo del mixer e poi continuo a lavorare l’impasto a mano.

Versate nel mixer la farina, l’olio e l’acqua e aspettate che si formi una palla.
A questo punto cominciate a lavorare a mano per 10/15 minuti, fin quando l’impasto sarà diventato liscio.
Dividetelo in due parti, ungetelo con dell’olio, foderatelo con della pellicola trasparente e mettete a riposare per 1 ora circa a temperatura ambiente.

Quando l’impasto sarà pronto, ungete per bene le teglie di rame (la teglia deve essere di rame perché è un’ottimo conduttore di calore e rende la focaccia più croccante), dividete ogni porzione in due parti e stendete l’impasto.

Per quanto riguarda la stesura dell’impasto (non avendo la manualità di coloro che la fanno per mestiere che la stendono con i pugni chiusi) mi son dovuta ingegnare!!!
Ho preso un foglio di carta forno, l’ho cosparso ben bene di farina ed ho cominciato a stendere con il mattarello fino a farne una sfoglia sottilissima.
Ho messo la mano sotto la carta forno ed ho ribaltato la sfoglia sulla teglia di rame.

A questo punto aggiustate con le mani in maniera che l’impasto aderisca bene alla teglia e metteteci dentro la crescenza. Non è facile da spalmare, quindi vi consiglio di spezzettarla con le mani. Versate un filo d’olio e un po’ di pepe.

Stendete la parte restante dell’impasto e adagiatela sopra. Sigillate i bordi in maniera che non si formino bolle d’aria e, con il mattarello, passate sui bordi della teglia per togliere l’impasto in eccesso (come si fa con la crostata).

A questo punto strappate la sfoglia superiore in 4 punti (“camini”) per permettere all’aria di uscire. Aggiungete un filo d’olio in superficie.

Fatto questo la focaccia è pronta per essere infornata.

La focaccia di Recco originale viene cotta a 300 o C!
Io ho un forno a gas e quindi mi sono dovuta industriare! Ho pre-riscaldato per bene il forno.

Ho acceso il grill per 10 minuti circa per scaldare la resistenza.
Poi ho messo il forno al massimo della potenza per 15 minuti e poi ho infornato la focaccia sulla griglia più bassa del forno.

Trascorso 5 minuti, ho acceso il grill e ho fatto dorare la focaccia sopra.

Tirate la teglia fuori dal forno, rompete con le mani la parte superiore e aggiungete del sale.

Vi assicuro che è un vero e proprio capolavoro!

P.S.: purtroppo in Sicilia non si trova la crescenza ligure che è un po’ più acidula e conferisce alla focaccia di Recco un sapore più deciso… ma pazienza, così è altrettanto buona!

Un pensiero su “Focaccia di Recco fatta in casa

  1. ciao,
    Sono di Nizza, in Francia.
    ricette sembrano deliziose ….
    Mi può dare un indirizzo a comprare uno piatto di rame per cercare di fare la focaccia di Recco.
    rifiuti della regione Liguria, perché trovo nessun sito per acquistare a buon mercato.
    cordialmente

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...