Risotto con piselli, triglie e pesce spada

Primi piatti, Risotti

Vieni a trovarmi al nuovo sito www.ilcuoreinpentola.it

Questo risotto con piselli e tris di pesci me lo sono liberamente inventata!🙂

In verità, avevamo avuto ospiti a cena la sera prima e il giorno dopo (domenica) nel frigo avevamo un po’ di “avanzi” eccellenti… del pesce spada, delle triglie e qualche gamberone.

C’è da dire che i gamberoni erano pochini e anche le triglie… quindi l’idea è stata di fare il risotto con triglie e pesce spada e di decorarlo con i gamberoni.

Per spezzare un po’ il gusto del pesce e dare una nota di colore dissonante ho deciso di aggiungere i piselli... esperimento riuscito!

Ingredienti per 2 persone

200 gr. riso carnaroli

6 gamberoni
4 triglie
1 trancio di pesce spada
100 gr. di piselli
1 scalogno
vino bianco

fumetto di pesce
brodo vegetale

Preparazione

Per prima cosa preparate il fumetto di pesce

In un tegame mettete a soffriggere il trito di cipolla o scalogno, aggiungete gli scarti del pesce (teste, lische…) sfumate con un po’ di vino bianco, aggiungete il sedano, la carota e 2 bicchieri d’acqua.
Fate restringere il tutto a fiamma bassa per 15/20 minuti circa. Alla fine filtrate e tenete il fumetto di pesce da parte.

In una pentola a parte preparate il brodo vegetale

Riempite una pentola d’acqua (2 lt) e metteteci dentro 2 carote, 2 coste di sedano, una cipolla, 1 chiodo di garofano e portate ad ebollizione per almeno 20 minuti.
N.B.: la pentola con il brodo vegetale dovrà bollire per tutto il tempo della cottura del risotto.

Adesso prepariamo il risotto.

Quando il brodo vegetale è pronto, in un tegame o in una padella antiaderente, versate dell’olio e.v.o, aggiungete lo scalogno tagliato a rondelle sottili e fate rosolare.
N.B.: la fiamma deve essere bassa in quando lo scalogno deve cedere i suoi aromi e non deve bruciarsi.

Aggiungete i piselli e fate insaporire per qualche minuto.

Quando lo scalogno comincia ad appassire per effetto della rosolatura, aggiungete il riso e fatelo “tostare”.
Tostare il riso significa farlo rosolare (sempre a fiamma bassa) insieme alla cipolla per un paio di minuti fin quando non assume un colorito ambrato.

A questo punto, aumentate un po’ la fiamma, versate il bicchiere di vino bianco e sfumate.

Quando l’alcol del vino sarà evaporato aggiungete il fumetto di pesce, ricoprite il riso con del brodo vegetale e aggiungetene quando sta per asciugarsi.

Quando mancheranno 2 minuti alla fine della cottura aggiungete il pesce spada tagliato a tocchetti e i filetti di triglia, aggiustate di sale, togliete il tegame dal fuoco, aggiungete ancora un po’ d’olio e mantecate (girate) fuori dal fuoco.

La mantecatura è una fase importantissima della cottura del risotto. Gli conferisce morbidezza e quell’aspetto cremoso che fa sì che venga definito “all’onda”.

Quando il riso avrà assunto un aspetto lucido e cremoso è pronto per essere servito.

Servite su dei piatti caldi e decorate con i gamberoni che avrete passato in padella da un lato e dall’altro.

Un pensiero su “Risotto con piselli, triglie e pesce spada

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...