Spaghetti al cipollotto e peperoncino

Piatti veloci, Primi piatti

La ricetta degli spaghetti al cipollotto e peperoncino riassume un concetto a me molto caro: la semplicità.

E’ la semplicità a rendere un piatto veramente delizioso perché rende giustizia ad ogni singolo ingrediente.

La ricetta degli spaghetti al cipollotto è uno dei piatti più famosi di un ristorante milanese “Il Luogo” di Aimo e Nadia. Mi piace “celebrare” questo piatto utilizzando le parole dello stesso Aimo:

La cosa che rende indimenticabili questi spaghetti è la semplicità, l’essenzialità migliorata via via negli anni. Quando tra il ’64 e il ’65 ho cominciato a fare i primi esperimenti per creare un piatto che conservasse tutta la sapidità di aglio, olio e peperoncino senza aggiungere l’aggravante del soffritto, ho introdotto il pomodoro, poi l’ho via via ridotto fino a farlo scomparire del tutto (oggi rimangono appena due fili a ‘mo di decorazione) perché mi sono reso conto che turbava un equilibrio di per se perfetto! Il segreto è tutto in quel cipollotto che deve sudare pazientemente… poi però è importante il taglio! Sì, il taglio, sono cose che si imparano col tempo. Non tutte le cipolle vanno tagliate allo stesso modo: la cipolla di Tropea va tagliata longitudinalmente, quella tonda in maniera circolare, solo così danno il massimo!
La semplicità è una conquista, un punto di arrivo!

Questa non è una ricetta, è una poesia culinaria!😉

Ingredienti per 2 persone

200 gr. spaghetti “Senatore Cappelli”
(io ho usato i vermicelli di gragnano Setaro)
50 gr. pomodorini di Pachino
1 cipollotto di Troppa
1 spicchio d’aglio
1 foglia d’alloro
1 rametto di rosmarino
1 rametto di timo fresco
peperoncino fresco tritato
olio e.v.o.
brodo vegetale

Per completare:

6 foglie basilico
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
parmigiano reggiano 36/48 mesi di stagionatura

Preparazione

Tritate l’aglio e tagliate il cipollotto di Tropea a strisce verticali sottili.

In un tegame ampio scaldate a fuoco dolce 3 cucchiai di olio, aggiungete la foglia di alloro, il rosmarino, l’aglio e il cipollotto e fate cuocere a fuoco dolce senza coperchio per circa 15 minuti.

Ricordate: il cipollotto deve “sudare pazientemente”!

Di tanto in tanto bagnate con del brodo vegetale (vedi ricetta risotto ortiche).

Alla fine dei 15 minuti, togliete dal fuoco, unite le foglioline di timo e il peperoncino fresco tritato.

Aggiustate di sale.

Tagliate i pomodori, togliete i semi e tagliateli a cubetti (teneteli da parte)

Quando mancheranno ½ minuti alla fine della cottura degli spaghetti, scolateli e trasferiteli nella padella a fuoco vivace.

Unite i cubetti di pomodoro, il prezzemolo e il parmigiano e mescolate tutto.
N.B.: è importante che il parmigiano sia ben stagionato altrimenti si appiccica tutto!

Per finire: togliete dal fuoco e completate con le foglie di basilico e un filo d’olio a crudo.

Capirete come per mangiare qualcosa di eccellente non sia necessario spendere molto!🙂

2 pensieri su “Spaghetti al cipollotto e peperoncino

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...