Frittata di carciofi e castelmagno

Frittate

Vieni a trovarmi al nuovo sito www.ilcuoreinpentola.it

Ieri sera ho preparato la frittata di carciofi e castelmagno che mangeremo stasera.

In effetti l’idea era quella di preparare la “frittella” palermitana, un piatto a base di carciofi, fave e piselli ma, tenuto che erano le 11 di sera, ho optato per una cosa un po’ più sbrigativa: la frittata di carciofi.

In più, in frigo avevo un pezzo di formaggio molto particolare che si chiama Castelmagno e che si sposa benissimo con i carciofi.
Per finire, non potevo non insaporire il tutto con delle mitiche erbe aromatiche. Soltanto che il castelmagno è un formaggio dal sapore intenso quindi, non volendo esagerare, ho usato soltanto del timo.

Certo, preparare la frittata alle 11 di sera dopo aver cenato non è stato semplice, a digiuno si cucina meglio!

La foto che vedete l’ho scattata stamattina ma alle otto del mattino proprio non ce la facevo ad assaggiare la frittata!!!😉
Però son sicura che è buona, quando ha quella crostincina marrone!

Ingredienti per 4 persone

4 carciofi
½ scalogno
olio e.v.o.
8 uova
timo
6 cucchiai di castelmagno

Preparazione

Preparate una bacinella in plastica e metteteci dentro dell’acqua con del succo di limone.

Pulite i carciofi accorciando i gambi e togliendo le foglie esterne più dure. Tagliateli a metà, eliminate la “barba” all’interno e metteteli nell’acqua e limone.

In una padella versate dell’olio e ½ scalogno tagliato finemente e fatelo soffriggere.

Mentre lo scalogno soffrigge, su un tagliere in legno, cominciate a tagliare a fettine sottili i carciofi e gettateli man mano nella padella mescolando (la fiamma deve essere bassa perché altrimenti si brucia lo scalogno).

Quando tutti i carciofi saranno tagliati e nella padella, aggiustate di sale e fate cuocere per 10 minuti aggiungendo di tanto in tanto qualche goccia di acqua calda.

Quando i carciofi saranno cotti, spegnete e preparate le uova.

In una ciotola sbattete 8 uova, aggiungete un pizzico di sale, il castelmagno (se volete potete usare altri formaggi) e il trito di timo fresco.

Versateci dentro il composto della padella e mescolate.

Prendete la padella per le frittate (quella in ferro) versateci dell’olio quasi a coprirne il fondo e fatelo scaldare ben bene.

In questo momento la fiamma deve essere viva perché quando verserete l’impasto della frittata l’olio tenderà a raffreddarsi.

Versate il composto e con un cucchiaio staccate la parte che si addensa sul fondo e sui bordi della padella, mescolando. Quest’operazione dura qualche minuto.

Quando il composto sarà diventato abbastanza “denso”, con il cucchiaio livellate la frittata, abbassate la fiamma e fate cuocere per qualche minuto fin quando non si sarà formata sul fondo una crosticina marroncina.

A questo punto viene la parte più delicata… girare la frittata!
Modestia a parte… sono bravissima!!!😉

Prendete un coperchio grande e piatto, tenetelo nella mano sinistra e con la padella nella mano destra fate “scivolare” la frittata sul coperchio.
Fatto ciò, “coprite” con la padella la frittata e con un gesto veloce girare il tutto… et voilà, les jeux sont faits!

Se vi accorgete che la padella si è asciugata un po’ troppo, aggiungete un filo d’olio tra il bordo della padella e la frittata.

Non appena si sarà formata la crosticina sull’altro lato della frittata, fatela scivolare su un piatto da portata e GODETEVELA calda… se potete!

Un pensiero su “Frittata di carciofi e castelmagno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...