Pizza

Pizza

Pizza, il nome che ci rende famosi nel mondo!

E già, perché parlare di pizza significa parlare di Italia.

E se proprio vogliamo essere precisi dobbiamo restringere il campo geografico perché la pizza è indissolubilmente legata alla capitale partenopea: Napoli!

Chi non ha mai mangiato una pizza napoletana non sa cosa sia la vera pizza!

L’impasto ben lievitato, morbido con il cornicione alto. La salsa fatta con i pomodori sammarzano. La mozzarella rigorosamente fior di latte. Una manciata di parmigiano. Un filo d’olio e una fogliolina di basilico… che poesia!

E poi, a Napoli, quando si parla di pizza si parla solo di 2 tipi di pizza: Margherita e Marinara.
Se andate in una delle pizzerie storiche nel cuore di Napoli, “Da Michele”, potrete scegliere esclusivamente tra questi 2 tipi di pizza perché, come dice Michele, “tutte le altre non sono pizze!”.

Certo non pensate che io stia per darvi la ricetta della pizza napoletana! In quell’impasto sono racchiusi i segreti di generazioni di pizzaioli doc!
Una volta, il proprietario di una pizzeria napoletana mi ha detto che il suo pizzaiolo faceva l’impasto della pizza di nascosto!

Oggi vi do la ricetta della mia pizza fatta in casa. Certo, non è quella napoletana, però è molto buona, ve lo assicuro.🙂

Le cose importanti sono: l’impasto, che deve essere croccante e morbido allo stesso tempo; la passata di pomodoro (scegliete della passata di qualità superiore che non sia acida); la mozzarella deve essere rigorosamente fior di latte (diffidate da quei panetti di formaggio per la pizza!).

E ora, facciamoci una margherita!😉

Ingredienti

Quantità per 2 teglie tonde da 38 cm di diametro
(scegliete voi in base a quanto vi pace sottile!)

per l’impasto:

400 gr. farina Manitoba
25 gr. lievito di birra
1 pizzico di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 filo d’olio
1/4 di litro (250 ml) di acqua

per il condimento:

1 spicchio d’aglio
1 lt di passata di pomodoro
mozzarella fior di latte
parmigiano grattuggiato
olio e.v.o.
basilico
origano

Preparazione per l’impasto

Per quanto riguarda l’impasto io mi aiuto con un mixer nella prima fase.

Mettete il lievito in una ciotolina con un po’ di acqua tiepida e un pizzico di zucchero; scioglietelo bene con l’aiuto di un cucchiaio e lasciate riposare per 5/10 minuti.

Intanto mettete la farina nel mixer con un cucchiaino di sale e quando il lievito sarà pronto versatelo dentro. Accendete il mixer e aggiungete a filo i 250 ml di acqua tiepida. Quando si forma una palla unica fermate il mixer.

A questo punto comincia il lavoro manuale!
Mettete un po’di farina su un ripiano e versate l’impasto ottenuto. L’impasto sarà un po’ appiccicoso quindi infarinate bene le mani.
A questo punto bisogna lavorare l’impasto con le mani per 10/15 minuti finché non assumerà un aspetto liscio.

Una volta finito di impastare, mettete l’impasto su un canovaccio cosparso di farina, fate una croce sull’impasto, coprite e fate riposare per 1 ora.
Trucchetto: se volete potete mettere l’impasto a lievitare dentro il forno con la luce accesa. Io l’ho provato e devo dire che lievita molto bene, meglio che sotto le coperte!

Passata un’ora stendete l’impasto nella teglia unta di olio e lasciate lievitare per un’altra ora nel forno.

Preparazione salsa di pomodoro

In una pentola versate dell’olio ed uno spicchio d’aglio. Non appena soffrigge versate la salsa di pomodoro, allungate con un bicchiere di acqua, aggiustate di sale e fate cuocere fino quando non si restringe.

Trascorso il tempo di lievitazione dell’impasto, versate delle cucchiaiate di salsa di pomodoro sulla pizza e livellate con un cucchiaio.

Mettete nel forno preriscaldato a 200/220° C.
Il ripiano del forno è quello intermedio.

Trucchetto: nei forni non ventilati, per far sì che non si asciughi troppo, mettete una ciotolina d’acqua sul ripiano del forno, manterrà l’umidità e non farà asciugare l’impasto.

Fate cuocere per 15/20 minuti fino a quando la parte sotto avrà assunto un colore ambrato, tirate fuori dal forno, aggiungete ancora un po’ di salsa di pomodoro.
Distribuite le fettine di mozzarella.
Cospargete con una manciata di parmigiano.
Aggiungete un filo d’olio e qualche fogliolina di basilico e mettete in forno sotto il grill fin quando la mozzarella non si sarà sciolta.

Non appena è pronta cospargete con dell’origano!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...