Pasta con acciughe e pangrattato tostato

Primi piatti

Con la ricetta della pasta con acciughe e pangrattato tostato siamo nel cuore pulsante della cucina tipica siciliana.

Più comunemente chiamata Pasta c’anciova e muddica atturrata questa ricetta è veloce, gustosa ed economica.

Ieri sera tornavo a casa affamata (in genere non faccio pausa pranzo), sembravo la donnina di una nota pubblicità che ingurgita un computer! E quando hai questa fame, solo un piatto di pasta ben fatto può placarla!😉

Durante la giornata avevo visto che un locale palermitano, il “More”, proponeva come aperitivo “rinforzato” la pasta con acciughe e pangrattato… e così mi venne lo spinno (il desiderio)!

Arrivata a casa mi lanciai nella preparazione di questa ricetta siciliana che ha pochi ingredienti ma sostanziosi: cipolla, acciughe e pangrattato.

Ma la vera chicca me l’ha data il mio compagno, che da buon ligure, mi ha suggerito di aggiungere alla fine del trito di rosmarino fresco…una scoperta!

Il rosmarino con il suo sapore fresco ha esaltato i sapori degli altri ingredienti equilibrandone la sapidità.

Palermitani, non mi credete? Provate!😉

Ingredienti per 2 persone:

200 gr. spaghetti
1 cipolla
6/8 filetti di acciughe sottolio
peperoncino
olio e.v.o.
pangrattato
rosmarino fresco

Preparazione

Per prima cosa tostate il pangrattato.
Prendete una padella, versateci ½ cucchiai di olio, fate scaldare un po’ e poi versate del pangrattato fino a ricoprire la superficie della padella. A fuoco basso fate tostare il pangrattato mescolando spesso. Quando il pangrattato avrà assunto un colore ambrato, togliete dalla padella e mettete in una ciotola.

Mettete l’acqua a bollire e intanto preparate il condimento.

Ricoprite il fondo di una padella d’olio (non siate parsimoniosi o la pasta si asciugherà troppo), aggiungete un peperoncino e la cipolla tagliata a pezzetti (non deve essere un trito, tagliatela a mano) e fate soffriggere.
Quando la cipolla appassisce un po’, aggiungete un mestolo scarso di acqua di cottura e fate cucinare la cipolla.

Quando l’acqua si sarà asciugata, aggiungete le acciughe e fatele sciogliere. Se è il caso aggiungete ancora un po’ d’acqua di cottura.

Quando mancheranno 2/3 minuti alla fine della cottura della pasta, trasferite la pasta nella padella, aggiungete ancora un po’ d’acqua e finite la cottura.

Se volete provare la versione con il rosmarino, aggiungetelo adesso, a fine cottura.

Mettete nei piatti e ricoprite con il pangrattato tostato.

Un buon palermitano, ricopre la pasta ben bene di “muddica atturrata”!😉

6 pensieri su “Pasta con acciughe e pangrattato tostato

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...