Chiacchiere

Dolci

Chiacchiere, frappe, cenci, stracci… chiamatele come volete, sono quei tipici dolci di carnevale che da qualche giorno vediamo in tutte le vetrine dei bar e nei panifici.

Ed è proprio a forza di vederle che mi è venuta voglia di “farmi quattro chiacchiere”.

La ricetta delle chiacchiere l’avevo vista proprio un paio di settimane fa’ in un video di un famoso cuoco e, a dire il vero, non mi era sembrata molto difficile come ricetta.
Così, ieri sera, di ritorno dal lavoro, mezza stramazzata ma con la voglia di staccare un po’ con la testa, mi son detta: “Faccio le chiacchere!”

In effetti l’impasto è semplicissimo e veloce da fare! Ci vuole un po’ di manualità nello stendere e tagliare l’impasto ed un po’ di pazienza per friggerle…però quando queste striscette leggere di pasta si gonfiano e si colorano nell’olio caldo danno veramente soddisfazione!

Ne ho preparato un grosso piatto da portata, le ho cosparse di zucchero a velo e mi sono presa i complimenti di chi le ha mangiate🙂

Vista la semplicità della ricetta, basta chiacchiere, facciamo le chiacchiere!🙂

Ingredienti :

per un piatto da portata grande

250 gr. farina 00
60 gr. zucchero
40 gr. burro
2 uova
scorza limone grattugiata

Nel mixer ho versato la farina con lo zucchero, il burro e la scorza grattugiata di un limone.

Quando il burro si è amalgamato agli altri ingredienti ho aggiunto prima un uovo e poi l’altro.

Quando l’impasto è diventato una palla unica, l’ho trasferito su una spianatoia ricoperta di farina.

Ho lavorato l’impasto con le mani, delicatamente, per qualche minuto.

Quando l’impasto è risultato liscio ed omogeneo l’ho avvolto in della carta alluminio e l’ho messo in frigo per un paio di minuti.

Adesso viene la parte più divertente!🙂

Ho preso un foglio di carta forno, l’ho cosparso di abbondante farina ed ho steso con il matterello 1/3 dell’impasto per volta.
La sfoglia deve essere più sottile possibile. Più sarà sottile, più le chiacchiere saranno friabili.

Una volta ricavata la sfoglia, con la ruota dentata, ho realizzato tante strisce larghe 3 cm e lunghe 15 cm circa.
Al centro di ogni striscia ho fatto, sempre con la ruota dentata, un’incisione verticale di 4 cm circa.

Adesso viene il bello: ho preso la striscia di pasta in mano e ho infilato un’ estremità nell’incisione tirando come se fosse un fiocchetto… e voilà, un delizioso fiocchetto!🙂

Ho realizzato tutti i fiocchetti e li ho poggiati su un ripiano infarinato.

Fatto questo, ho preso una padella in ferro, adatta per le fritture, l’ho riempita di olio di semi di girasole, e ho cominciato a friggerle.
Ho avuto qualche difficoltà nell’azzeccare l’esatta temperatura.
Se l’olio è troppo caldo si bruciano, se è troppo freddo diventano dure.
A forza di provare, ho capito che il fuoco adatto è un fuoco vivace ma medio ed è meglio friggerne 4/5 per volta.

Ho riposto le chiacchiere appena fritte su della carta assorbente ed una volta tutte fritte le ho sistemate su un piatto da portata e le ho cosparse di zucchero a velo!

Troppo carine da vedere e buone da mangiare!

Un pensiero su “Chiacchiere

  1. mi sembra molto semplice (almeno da come è ben spiegata) spero di riuscire a stendere la pasta sottilmente
    vi farò sapere
    lilli

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...